Bitcoin conferma il frattale rialzista, rendendo 10.500 dollari una possibilità reale

  • La Bitcoin è scivolata di oltre il 9 per cento dal suo top del trimestre a oggi, vicino ai 10.428 dollari.
  • Il movimento in discesa ha dato il via a una tendenza al ribasso a breve termine con gli occhi puntati verso gli 8.600 dollari.
  • Tuttavia, la crittovaluta sta lasciando dietro di sé una scia di alti e bassi più bassi, formando un cuneo rialzista.
  • Il modello punta ad un breakout al rialzo verso un’area di 10.400-10.500 dollari.

Bitcoin sta formando una struttura rialzista anche se la sua polarizzazione a breve termine favorisce una tendenza al ribasso.

Questo secondo un modello tecnico da manuale noto come „Falling Wedge“. L’indicatore è confermato quando un asset si immerge continuamente lasciando dietro di sé reattivi alti e bassi più alti. Ne risultano due linee di tendenza decrescenti in contrazione che si comportano come parametri per l’asset.

Così sembra, Bitcoin sta andando verso il basso all’interno di un Falling Wedge. La parte superiore del modello è di 10.428 dollari, un livello di resistenza dal 1 giugno che ha inviato bitcoin correggendo più in basso. Da allora, la criptovaluta ha testato la linea di tendenza superiore del cuneo come resistenza e la linea di tendenza inferiore come supporto.

Il risultato di un Rising Wedge è tipicamente rialzista. Man mano che le tendenze del bitcoin si abbassano ulteriormente e si rompono al di sotto dei livelli di supporto cruciali, la sua tendenza al rialzo dovrebbe arrivare man mano che si chiude verso l’apice del cuneo – la giunzione in cui si intersecano la linea di tendenza superiore e quella inferiore.

Dopo di che, la criptovaluta dovrebbe rompere rialzista sopra la linea di tendenza superiore e muoversi verso l’obiettivo al rialzo vicino alla cima del cuneo. Nel caso in questione, tale massimo è vicino ai 10.428 dollari, il che colloca approssimativamente la cifra rialzista del modello vicino ai 10.500 dollari.

Altri ribassi in avanti

La punta conica del modello Wedge si trova attualmente a circa 8.600 dollari. Man mano che il bitcoin si muove verso il basso, il livello sarebbe in grado di rilevare un potenziale rimbalzo verso l’alto.

Le prospettive rendono la cripto-valuta molto ribassista nel breve termine, dato un calo verso gli 8.600 dollari di rischio di panico da parte dei trader deboli. Un importante analista di TradingView.com vede bitcoin scendere fino a 5.000 dollari se dovesse chiudere sotto gli 8.600 dollari – uno scenario che invaliderebbe il Rising Wedge.

Nel frattempo, l’analista ha affermato che il mantenimento di un prezzo concreto al di sopra dei 9.200 dollari – un supporto del giugno 2020 – ridurrebbe la probabilità di un cuneo rialzista fallito.

„Ogni chiusura giornaliera inferiore a 8600 sarà il momento giusto per uscire dal mercato e posizionarsi in USDT! Possiamo andare molto più in basso, possiamo anche toccare il livello 5k“, ha scritto. „Mantenere quel livello di 9200 dollari ci salverà dall’essere ribassisti, ma se in qualche modo BTC riuscirà a chiudere al di sopra dei 10.500 dollari della Key Resistance, entreremo in un potenziale mercato pluriennale dei tori“.

Frattali bitcoin di supporto

Nonostante le potenziali battute d’arresto, i vecchi frattali mostrano una maggiore probabilità che il Bitcoin tenti una mossa di breakout verso i 10.500 dollari.

La criptovaluta ha formato un simile modello di Falling Wedge tra il 15 e il 27 maggio che alla fine si è rotto verso l’alto. Alla fine, il prezzo è stato testato e si è addirittura spostato al di sopra della cima del Wedge di 9.957 dollari, come mostrato nel primo grafico qui sopra.